I War Abolisher Awards 2022 Andranno ai Lavoratori Portuali Italiani, a un Regista Neozelandese, a un Gruppo Ambientalista Statunitense e al Deputato Britannico Jeremy Corbyn

Di World BEYOND War, il 29 d’agosto 2022

Il Secondo Annuale War Abolisher Awards di World BEYOND War riconosceranno il lavoro di un’organizzazione ambientalista che ha impedito operazioni militari nei parchi statali dello Stato di Washington, un regista neozelandese che ha documentato il potere di pacificatori disarmati, i lavoratori portuali italiani che hanno bloccato la spedizione di armi da guerra, e l’attivista per la pace britannico e membro del parlamento Jeremy Corbyn che ha preso una posizione coerente a favore della pace nonostante le intense pressioni.

Un evento di presentazione e accettazione online, con le osservazioni dei rappresentanti di tutti e quattro i vincitori dei premi in 2022, si svolgerà il 5 settembre alle 8:00 a Honolulu, alle 11:00 a Seattle, alle 13:00. a Città del Messico, 14:00 a New York, alle 19:00 a Londra, alle 20:00 a Roma, 21:00 a Mosca, 22:30 a Teheran e alle 6 del mattino successivo (6 settembre) ad Auckland. L’evento è aperto al pubblico e prevede l’interpretazione in italiano e inglese.

Il Whidbey Environmental Action Network (WEAN), con sede a Whidbey Island nel Puget Sound, riceverà il premio Organizational War Abolisher of 2022.

Il premio Individual War Abolisher of 2022 andrà al regista neozelandese William Watson in riconoscimento del suo film Soldiers Without Guns: An Untold Story of Unsung Kiwi Heroes. Guardalo qui.

Al Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali (CALP) e all’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato (USB) sarà assegnato il Premio Lifetime Organizational War Abolisher 2022 in riconoscimento del blocco delle spedizioni di armi da parte dei lavoratori portuali italiani, che hanno bloccato spedizioni a una serie di guerre negli ultimi anni.

Il premio David Hartsough Lifetime Individual War Abolisher of 2022 sarà assegnato a Jeremy Corbyn.

Whidbey Environmental Action Network (WEAN):

WEAN, un’organizzazione con 30 anni di successi per l’ambiente naturale, ha vinto una causa giudiziaria nell’aprile 2022 presso la Corte superiore della contea di Thurston, in cui ha ritenuto che la Commissione per i parchi e le attività ricreative di Washington fosse stata “arbitraria e capricciosa” nel concedere l’uso alla Marina degli Stati Uniti dei parchi statali per l’addestramento militare. Il loro permesso di farlo è stato lasciato libero in una sentenza insolita e lunga dalla panchina. Il caso è stato presentato da WEAN con il supporto della Not in Our Parks Coalition per contestare l’approvazione della Commissione, data nel 2021, al suo personale di procedere con l’autorizzazione dei piani della Marina per l’addestramento di guerra nei parchi statali.

Il pubblico aveva appreso per la prima volta che la Marina degli Stati Uniti stava usando i parchi statali per le prove di guerra nel 2016 da un rapporto su Truthout.org. Seguirono anni di ricerca, organizzazione, educazione e mobilitazione del pubblico da parte del WEAN e dei suoi amici e alleati, così come anni di pressioni da parte della Marina degli Stati Uniti, che volarono in numerosi esperti da Washington, DC, California e Hawaii. Mentre ci si può aspettare che la Marina continui a spingere,
WEAN ha vinto la sua causa in tribunale su tutti i fronti, avendo persuaso la corte che azioni belliche non annunciate da parte di truppe armate nei parchi pubblici erano dannose per il pubblico e i parchi.

WEAN ha impressionato le persone per anni con i suoi sforzi dedicati per esporre ciò che veniva fatto e per metterlo fine, costruendo un caso contro la distruzione ambientale delle esercitazioni di guerra, il pericolo per il pubblico e il danno per i veterani di guerra residenti che soffrono di DPTS. I parchi statali sono luoghi per matrimoni, per spargere le ceneri dopo i funerali, e per cercare tranquillità e conforto.

La presenza della Marina nella regione di Puget Sound è tutt’altro che positiva. Da un lato, hanno provato (e probabilmente tenteranno di nuovo) di requisire i parchi statali per l’addestramento su come spiare i visitatori del parco. D’altra parte, fanno volare jet così rumorosi che il parco di punta dello stato, il Deception Pass, diventa impossibile da visitare perché i jet stanno urlando sopra di loro. Mentre WEAN si occupava dello spionaggio nei parchi statali, un altro gruppo, Sound Defense Alliance, si è rivolto al fatto che la Marina rendeva la vita insostenibile.

Un piccolo numero di persone su una piccola isola sta avendo un impatto sullo Stato di Washington e sta sviluppando un modello da emulare altrove. World BEYOND War è molto lieto di onorarli e incoraggia tutti ad ascoltare la loro storia e a porre loro domande il 5 settembre.

Ad accettare il premio e parlare per WEAN saranno Marianne Edain e Larry Morrell.

William Watson:

Soldati Senza Armi, racconta e ci mostra una storia vera che contraddice i presupposti più basilari della politica, della politica estera e della sociologia popolare. Questa è la storia di come una guerra sia stata conclusa da un esercito senza armi, determinato a unire le persone in pace. Invece delle pistole, questi pacificatori usavano le chitarre.

Questa è una storia che dovrebbe essere molto più conosciuta, di un popolo delle isole del Pacifico che si ribella contro la più grande società mineraria del mondo. Dopo 10 anni di guerra, avevano assistito al fallimento di 14 accordi di pace e all’infinito fallimento della violenza. Nel 1997 l’esercito neozelandese è entrato nel conflitto con una nuova idea che è stata condannata dai media nazionali e internazionali. Pochi si aspettavano che avesse successo.

Questo film è una prova potente, anche se lontana dall’unico, che il mantenimento della pace disarmato può avere successo dove fallisce la versione armata, che una volta che in realtà intendi l’affermazione familiare che “non esiste una soluzione militare”, soluzioni reali e sorprendenti diventano possibili .

Possibile, ma non semplice o facile. Ci sono molte persone coraggiose in questo film le cui decisioni sono state fondamentali per il successo.

World BEYOND War vorrebbe che il mondo, e in particolare le Nazioni Unite, imparassero dai loro esempi. Ad accettare il premio, discutere del suo lavoro e rispondere alle domande il 5 settembre sarà William Watson. World BEYOND War spera che tutti si sintonizzino per ascoltare la sua storia e la storia delle persone nel film.

Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali (CALP) and Unione Sindacale di Base Lavoro Privato (USB):

CALP è stata costituita da circa 25 lavoratori del Porto di Genova nel 2011, attualmente tutti iscritti nel sindacato USB. Dal 2019 sta lavorando alla chiusura dei porti italiani alle spedizioni di armi e per gran parte dell’anno passato ha organizzato piani per uno sciopero internazionale contro le spedizioni di armi nei porti di tutto il mondo.

Nel 2019, i lavoratori della CALP hanno rifiutato di consentire a una nave di partire da Genova con armi diretta all’Arabia Saudita e alla sua guerra contro lo Yemen.

Nel 2020 hanno bloccato una nave che trasportava armi destinate alla guerra in Siria.

Nel 2021 la CALP ha comunicato con gli operatori USB a Livorno di bloccare un carico di armi in Israele per i suoi assalti alla popolazione di Gaza.

Nel 2022 gli operai USB di Pisa hanno bloccato le armi destinate alla guerra in Ucraina.

Sempre nel 2022 il CALP ha bloccato, temporaneamente, un’altra nave armata saudita a Genova.

Per CALP questa è una questione morale. Hanno detto che non vogliono essere complici dei massacri. Sono stati lodati e invitati a parlare dall’attuale Papa.

Hanno anche avanzato la causa come questione di sicurezza, sostenendo alle autorità portuali che è pericoloso consentire alle navi piene di armi, comprese quelle sconosciute, di entrare nei porti dei centri urbani.

Hanno anche affermato che si tratta di una questione legale. Non solo i contenuti pericolosi delle spedizioni di armi non sono identificati come altri materiali pericolosi, ma è illegale spedire armi in guerra ai sensi della legge italiana 185, articolo 6, del 1990, e una violazione della Costituzione italiana, articolo 11.

Ironia della sorte, quando la CALP ha iniziato a sostenere l’illegalità delle spedizioni di armi, la polizia di Genova si è presentata per perquisire il loro ufficio e l’abitazione a 5 più organici al CALP e del loro portavoce.

CALP ha stretto alleanze con altri lavoratori e ha incluso il pubblico e le celebrità nelle sue azioni. I lavoratori portuali hanno collaborato con gruppi studenteschi e gruppi pacifisti di ogni tipo. Hanno portato la loro causa legale al Parlamento europeo. E hanno organizzato conferenze internazionali per costruire un attacco globale contro le spedizioni di armi.

CALP è su TelegramFacebook, e Instagram.

Questo piccolo gruppo di lavoratori in un porto sta facendo una grande differenza a Genova, in Italia e nel mondo. World BEYOND War è entusiasta di onorarli e incoraggia tutti ad ascoltare la loro storia e a porre loro domande il 5 settembre.

Ad ritirare il premio e parlare per CALP e USB il 5 settembre sarà il portavoce di CALP Josè Nivoi. Nivoi e’ nato a Genova nel 1985, lavoro in Porto da circa 15 anni, attivo nei sindacati da circa 9 anni, Sindacalista a tempo pieno da circa 2 anni.

Jeremy Corbyn:

Jeremy Corbyn è un attivista per la pace e un politico britannico che ha presieduto la Stop the War Coalition dal 2011 al 2015 e ha servito come leader dell’opposizione e leader del Partito Laburista dal 2015 al 2020. È stato un attivista per la pace per tutto il suo impegno da adulto e ha fornito una voce parlamentare coerente per la risoluzione pacifica dei conflitti sin dalla sua elezione nel 1983.

Corbyn è attualmente un membro dell’Assemblea parlamentare per il Consiglio d’Europa, del gruppo della campagna socialista del Regno Unito e partecipa regolarmente al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite (Ginevra), alla Campagna per il disarmo nucleare (Vicepresidente) e alle isole Chagos All Party Gruppo parlamentare (presidente onorario) e vicepresidente dell’Unione interparlamentare del gruppo britannico (IPU).

Corbyn ha sostenuto la pace e si è opposto alle guerre di molti governi: tra cui la guerra della Russia alla Cecenia, l’invasione dell’Ucraina nel 2022, l’occupazione del Sahara occidentale da parte del Marocco, e la guerra dell’Indonesia contro il popolo della Papuasia occidentale: ma, come membro del Parlamento britannico, il suo obiettivo è stato sulle guerre intraprese o sostenute dal governo britannico. Corbyn è stato un importante oppositore della fase iniziata nel 2003 della guerra in Iraq, essendo stato eletto nel comitato direttivo della Stop the War Coalition nel 2001, un’organizzazione formata per opporsi alla guerra in Afghanistan. Corbyn ha parlato a innumerevoli manifestazioni contro la guerra, inclusa la più grande manifestazione del 15 febbraio in Gran Bretagna, parte delle manifestazioni globali contro l’attacco all’Iraq.

Corbyn è stato uno dei soli 13 parlamentari a votare contro la guerra del 2011 in Libia e ha sostenuto che la Gran Bretagna cercasse soluzioni negoziate a conflitti complessi, come in Jugoslavia negli anni ’90 e in Siria negli anni 2010. Un voto del 2013 in Parlamento contro la guerra che la Gran Bretagna si unì alla guerra in Siria è stato determinante nel dissuadere gli Stati Uniti dall’escalation drammaticamente di quella guerra.

Come leader del Partito Laburista, ha risposto alle atrocità terroristiche del 2017 alla Manchester Arena, dove l’attentatore suicida Salman Abedi ha ucciso 22 frequentatori di concerti, principalmente ragazze, con un discorso che ha rotto con il sostegno bipartisan alla Guerra al Terrore. Corbyn ha sostenuto che la Guerra al Terrore aveva reso il popolo britannico meno sicuro, aumentando il rischio di terrorismo in patria. L’argomento ha indignato la classe politica e dei media britannica, ma i sondaggi hanno mostrato che era sostenuto dalla maggior parte del popolo britannico. Abedi era un cittadino britannico di origine libica, noto ai servizi di sicurezza britannici, che aveva combattuto in Libia ed era stato evacuato dalla Libia da un’operazione britannica.

Corbyn è stato un forte sostenitore della diplomazia e della risoluzione non violenta delle dispute. Ha chiesto lo scioglimento definitivo della NATO, vedendo la creazione di alleanze militari competitive come un aumento piuttosto che una diminuzione della minaccia di guerra. È un oppositore per tutta la vita delle armi nucleari e un sostenitore del disarmo nucleare unilaterale. Ha sostenuto i diritti dei palestinesi e si è opposto agli attacchi israeliani e agli insediamenti illegali. Si è opposto all’armamento britannico dell’Arabia Saudita e alla partecipazione alla guerra contro lo Yemen. Ha sostenuto la restituzione delle Isole Chagos ai loro residenti. Ha esortato le potenze occidentali a sostenere una soluzione pacifica della guerra della Russia contro l’Ucraina, piuttosto che intensificare quel conflitto in una guerra per procura con la Russia.

World BEYOND War assegna con entusiasmo a Jeremy Corbyn il premio David Hartsough Lifetime Individual War Abolisher of 2022, dal nome del co-fondatore di World BEYOND War e attivista per la pace di lunga data David Hartsough.

World BEYOND War spera che tutti si sintonizzino per ascoltare la sua storia e trarne ispirazione.

Questi sono i secondi War Abolisher Awards annuali.

World BEYOND War è un movimento globale non violento, fondato nel 2014, per porre fine alla guerra e stabilire una pace giusta e sostenibile. Lo scopo dei premi è di onorare e incoraggiare il sostegno a coloro che lavorano per abolire l’istituzione della guerra stessa. Con il Premio Nobel per la pace e altre istituzioni nominalmente incentrate sulla pace che onorano così frequentemente altre buone cause o, di fatto, guerrafondai, World BEYOND War intende che i suoi premi vanno a educatori o attivisti che promuovono intenzionalmente ed efficacemente la causa dell’abolizione della guerra, realizzando riduzioni della guerra, dei preparativi bellici o della cultura di guerra. World BEYOND War ha ricevuto centinaia di nomination degni di nota. Il Consiglio di World BEYOND War, con l’assistenza del suo Comitato Consultivo, ha effettuato le selezioni.

I vincitori sono onorati per il loro lavoro a sostegno diretto di uno o più dei tre segmenti della strategia di World BEYOND War per ridurre ed eliminare la guerra, come delineato nel libro A Global Security System: An Alternative to War. Sono: smilitarizzare la sicurezza, gestire i conflitti senza violenza, e costruire una cultura di pace.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Translate To Any Language