Riotsville

Di David Swanson, World BEYOND WarSettembre 26, 2022

Un'anteprima del film "Riotsville" è per saperne di più, clicca qui.

C'è una buona recensione del film per saperne di più, clicca quie un altro per saperne di più, clicca qui.

Alla fine degli anni '1960, le forze armate statunitensi costruirono una città falsa chiamata Riotsville (o una falsa "città interna") sulla base di Fort Belvoir in Virginia, e poi un'altra a Fort Gordon in Georgia, lo stesso stato in cui si trova ora la polizia di Atlanta lavorando alla costruzione di una Riotsville ampliata, aggiornata e high-tech comunemente chiamata "Città del poliziotto. "

Il film "Riotsville" include alcuni filmati sbalorditivi di finta repressione di false rivolte, con folle di generali e capi di polizia che guardavano dagli spalti e acclamavano i brutali arresti di "agitatori" neri che hanno condotto manifestanti per la pace in azioni orribili come sedersi una strada (ricevono grandi dosi di gas lacrimogeni).

Il film include una narrazione potente che denuncia gli orrori del tempo.

Il film solleva più domande di quante cerchi di rispondere. La polizia classista e razzista militarizzata non era nuova negli anni '1960. Non è andato via da allora. Oggi la polizia è carica di armi militari. Vengono addestrati nei nuovi grandi complessi o nelle città reali o nei parchi pubblici o in paesi stranieri o in combattimento con residenti negli Stati Uniti o palestinesi o nelle guerre di cui molti poliziotti sono veterani - e non solo polizia, ma anche militari, guardie di frontiera , la polizia dell'immigrazione e le compagnie mercenarie private fanno tutte queste cose, anche queste non sono una novità.

Quanto è stato fatto il grande salto negli anni '1960? Che ruolo ha svolto la polizia militarizzata nell'arrestare i progressi sociali e l'attivismo degli anni '60? Il film sembra implicare un ruolo importante, ma non è esplicito. Quanta parte della spinta dietro le prove di Riotsville era l'allenamento e quanto le pubbliche relazioni? I notiziari televisivi hanno riportato i falsi giochi di guerra antisommossa. I militari hanno creato le rivolte come volevano e le hanno represse come voleva, e hanno filmato tutto davanti a un pubblico in studio dal vivo.

I cecchini erano una scusa comune per armare la polizia con armi militari e i Riotsvilliani si addestravano contro i cecchini a Riotsville, anche se i cecchini erano (allora, non lo so) uno scenario in gran parte immaginario. Seguendo il filmato degli addestramenti contro i cecchini (cioè gli addestramenti dei cecchini) vediamo filmati di donne bianche che acquistano e imparano a usare le pistole e professano la loro intenzione di uccidere se "necessario". I militari stavano guidando, seguendo o seguendo il flusso di venti politici velenosi?

Il film ambienta i suoi eventi nel contesto del tempo, dei disordini, della guerra, della politica e del rapporto ufficiale ufficiale della Commissione Kerner che concludeva che c'era bisogno di massicci investimenti per alleviare la povertà e la sofferenza, ma formulava solo una singola raccomandazione che il Il Congresso degli Stati Uniti ha effettivamente agito su: investimenti nella polizia. (Il filmato delle "notizie" che vediamo sulla Commissione Kerner ovviamente si concentra sull'antica domanda HOWYAGONNAPAYFORIT?, ma - a differenza di qualsiasi cosa tu vedresti oggi - in realtà menziona che una quantità simile viene scaricata in una guerra.)

Ci sono anche alcune riprese qui del DNC a Chicago e dell'RNC a Miami. "Riotsville" sostiene che dovremmo prestare maggiore attenzione alla violenza della polizia a Miami. Vorrei che il film avesse menzionato anche il arresto e falso perseguimento di attivisti per la pace.

La domanda principale che mi piacerebbe vedere indagata è quella di cosa, se non altro, potrebbe aver funzionato meglio e potrebbe funzionare meglio ora. Intendo meglio delle rivolte. Quale massiccia nonviolenza organizzata potrebbe essere più efficace? Cosa avrebbe potuto o potrebbe ancora spingere coloro che sono pagati dai ricchi a smettere di incolpare e iniziare ad aiutare i poveri?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Traduci in qualsiasi lingua