Ponti e boicottaggi (podcast episodio 58)

Francis Scott Key Bridge nell'Outer Harbour di Baltimora prima del crollo

di Marc Eliot Stein, World BEYOND War, Marzo 31, 2024

“Qui non c’è posto che non ti veda. Devi cambiare la tua vita”. – Rainer Maria Rilke

Guardando il crollo di un famoso ponte a Baltimora, World BEYOND WarIl direttore tecnologico di Marc Eliot Stein ha esplorato gli errori ingegneristici e ha subito notato un modello di avidità, codardia e conformità che è familiare agli attivisti contro la guerra. "Pensiamo che Anthony Blinken sia più competente di Pete Buttigieg?"

Le navi portacontainer di enormi dimensioni che abbattono splendidi ponti portuali sono una componente chiave del commercio globale corrotto – e sono anche una potente metafora del potere degli Stati Uniti. Ciò era vero anche prima del crollo del ponte del 26 marzo 2024 a causa degli attacchi Houthi contro le navi statunitensi nel Mar Rosso per protestare contro il genocidio di Israele a Gaza.

Le implicazioni politiche del crollo di questo ponte sono tristemente chiare anche nella morte di sei anime laboriose che non sono state contattate dove avrebbe potuto esserci abbastanza tempo per salvare le loro vite.

L'episodio del podcast di questa settimana considera tutte queste domande alla luce di un'idea nuova ed entusiasmante sollevata da World BEYOND War Il direttore esecutivo David Swanson in una proposta intitolata BDS per gli Stati Uniti – Il mondo deve far sì che il governo degli Stati Uniti rispetti lo stato di diritto.

Il conduttore del podcast Marc Eliot Stein segue un'introduzione a questo concetto con un appello personale a lavorare insieme su idee come un nuovo BDS o qualsiasi altro obiettivo condiviso che riunisca gli attivisti per trovare alternative al dominio globale del dollaro USA e a tutto ciò che gli Stati Uniti dollaro e i suoi partner internazionali corrotti rappresenta.

Facendo un passo indietro rispetto alle questioni politiche e agli obiettivi importanti di tutti questi movimenti, dobbiamo anche considerare il bivio personale in cui molti di noi si trovano mentre esploriamo i nostri ideali e scegliamo i nostri percorsi su come vivere.

Citazioni da questo episodio:

“Ci è consentito esplorare alternative al capitalismo iperglobale? Immaginare un mondo senza il dominio degli Stati Uniti? Possiamo continuare a pagare le tasse alla macchina mondiale degli Stati Uniti? Quale agenzia dobbiamo fare per porre domande come questa?

“A volte andare verso il futuro significa diventare più piccoli, non più grandi. Se vogliamo boicottare gli Stati Uniti, dovremo diventare meno consumisti. E consuma meno. Ma come cambieremmo le nostre vite, emotivamente e praticamente?”

Come questo episodio chiarisce, ci sono più domande che risposte, e vorremmo sentire le vostre risposte ai vari punti sollevati da Marc Eliot Stein sul potenziale di un nuovo movimento BDS negli Stati Uniti e sul tipo di relazioni che questo movimento ha avrebbe con altri movimenti. Si prega di pubblicare un commento qui sotto per farci sapere cosa ne pensi.

Pilone sul Francis Scott Key Bridge a Baltimora dopo il crollo

Il World BEYOND War La pagina del podcast è qui. Tutti gli episodi sono gratuiti e permanentemente disponibili. Si prega di iscriversi e di darci una buona valutazione in uno qualsiasi dei servizi seguenti:

World BEYOND War Podcast su iTunes
World BEYOND War Podcast su Spotify
World BEYOND War Feed RSS Podcast

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Muoviti per la sfida della pace
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua