Non ottenere le tue speranze! I enormi serbatoi di carburante per jet Red Hill che perdono non verranno chiusi a breve!

Foto di Ann Wright

Dal colonnello Ann Wright, World BEYOND WarAprile 16, 2022

On 7 marzo 2022 Il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha ordinato il disimpegno e la chiusura dei serbatoi di carburante per jet da 80 milioni di galloni di 250 anni che perdono a Red Hill sull'isola di O'ahu, Hawai'i. L'ordine è arrivato 95 giorni dopo una catastrofica perdita di 19,000 galloni di carburante per aerei in uno dei pozzi di acqua potabile gestiti dalla Marina degli Stati Uniti. L'acqua potabile di oltre 93,000 persone è stata contaminata, compresa l'acqua di molte famiglie di militari e civili che vivono nelle basi militari. In centinaia sono andati al pronto soccorso per il trattamento di eruzioni cutanee, mal di testa, vomito, diarrea e convulsioni. I militari hanno collocato migliaia di famiglie di militari negli hotel resort di Waikiki per oltre 3 mesi mentre i civili sono stati lasciati a trovare un alloggio. I militari dicono ha già speso 1 miliardo di dollari per la catastrofe e il Congresso degli Stati Uniti ha stanziato un altro miliardo di dollari ai militari, ma nessuno allo Stato delle Hawai'i per i danni alla falda acquifera dell'isola.

L'iniziale euforia dell'annuncio del Segretario alla Difesa della decisione di fare rifornimento e chiudere i carri armati è svanita su cittadini, funzionari comunali e statali.

Tre pozzi della città di Honolulu sono stati chiusi per impedire il disegno il pennacchio di carburante degli aerei dalla Collina Rossa pozzo d'acqua ulteriormente nella falda acquifera principale dell'isola che fornisce acqua potabile a 400,000 persone a O'ahu. Il Board of Water Supply dell'isola ha già emesso una richiesta di riduzione dell'acqua a tutti i residenti e ha avvertito del razionamento dell'acqua in estate. Inoltre, ha avvertito la comunità imprenditoriale che i permessi di costruzione per 17 progetti in sospeso potrebbero essere negati se la crisi idrica dovesse continuare.

Un'altra perdita si è verificata dopo l'annuncio. Il 1 aprile 2022 il La Marina degli Stati Uniti ha affermato che sono fuoriusciti 30 o 50 galloni di carburante per aerei, a seconda del comunicato stampa.  Molti osservatori sono diffidenti nei confronti del numero poiché la Marina ha segnalato precedenti fughe di notizie.

Le famiglie di militari e civili che sono tornate alle loro case dopo che i militari hanno effettuato lo sciacquone delle condutture dell'acqua continuano a riportare mal di testa dall'odore proveniente dai rubinetti sciacquati ed eruzioni cutanee dovute al bagno con l'acqua sciacquata. Molti usano l'acqua in bottiglia a proprie spese.

Un membro militare in servizio attivo e una madre hanno creato un elenco di 31 sintomi che sono ancora subiti dai membri della famiglia che vivono in case che sono state "lavate" dall'acqua contaminata e dalle persone intervistate sul gruppo di supporto di Facebook.

Includo i primi 20 sintomi nel sondaggio e il numero di persone che hanno risposto fornisce un agghiacciante promemoria di ciò che le famiglie hanno attraversato negli ultimi 4 mesi e mezzo. Pubblico anche questo perché nessuna delle agenzie militari, federali o statali ha mai pubblicato dati o sondaggi. I sintomi sono stati pubblicati l'8 aprile Pagina Facebook di JBPHH sulla contaminazione dell'acqua iscrizione. In 7 giorni su Facebook, queste le risposte al 15 aprile 2022:

Mal di testa 113,
Stanchezza/letargia 102,
Ansia, stress, disturbi della salute mentale 91,
Problemi di memoria o attenzione 73,
Irritazione cutanea, eruzioni cutanee, ustioni 62,
Vertigini/vertigini 55,
Tosse 42,
Nausea o vomito 41,
Mal di schiena 39,
Perdita di capelli/unghie 35,
Sudorazioni notturne 30,
Diarrea 28,
Salute delle donne/problemi mestruali 25,
Dolore all'orecchio estremo, perdita dell'udito, tendinite 24,
Dolori articolari 22,
Frequenza cardiaca a riposo elevata 19,
Sinusite, naso sanguinante 19,
Dolore al petto 18,
Mancanza di respiro 17,
Laboratori anormali 15,
Dolore addominale 15,
Disturbi dell'andatura/capacità di camminare 11,
febbri casuali 8,
Problemi alla vescica 8,
Dente e perdita di otturazione 8

L'ordine del 7 marzo del Segretario alla Difesa afferma in parte: “Entro il 31 maggio 2022, il Segretario della Marina e Direttore, DLA mi fornirà un piano d'azione con pietre miliari per svuotare la struttura. Il piano d'azione lo richiede le operazioni di rifornimento iniziano non appena possibile dopo che la struttura è considerata sicura per il rifornimento e mirano al completamento di tale rifornimento entro 12 mesi.  

Sono trascorsi 39 giorni da quando il Segretario alla Difesa ha emesso l'ordine di chiusura dei serbatoi di carburante degli aerei.

Mancano 45 giorni alla scadenza del 31 maggio per la presentazione al Segretario della Difesa di un PIANO su come svuotare i carri armati.

Sono trascorsi 14 giorni dall'ultima perdita di carburante per aerei a Red Hill.

Sono trascorsi 150 giorni da quando un rapporto sulla perdita di 2014 galloni del 27,000 è stato fornito nel dicembre 2021 ai vertici della Marina e né lo Stato delle Hawaii, il Board of Water Supply della città di Honolulu, né il pubblico sono stati informati del suo contenuto.

La Marina non ha ritirato le sue azioni legali del 2 febbraio 2022 nei tribunali statali e federali contro l'ordine di emergenza dello Stato delle Hawaii del 6 dicembre 2021 di interrompere le operazioni e rifornire di carburante i carri armati Red Hill.

L'ordine di emergenza dello Stato delle Hawaii del 6 dicembre 2021 richiedeva alla Marina di assumere un appaltatore indipendente, approvato dal Dipartimento della Salute, per valutare la struttura di Red Hill e raccomandare riparazioni e miglioramenti per drenare in sicurezza i serbatoi di carburante sotterranei.

L'11 gennaio 2022, la Marina ha consentito al Dipartimento della Salute di rivedere il contratto solo poche ore prima della firma e il DOH ha stabilito che la Marina ha troppo controllo sulla valutazione e sul lavoro.  "Questo disastro non riguarda solo l'ingegneria: riguarda la fiducia", ha affermato Kathleen Ho, vicedirettore della salute ambientale del DOH in un comunicato stampa. “È fondamentale che il lavoro per disintossicare Red Hill sia svolto in sicurezza e che l'appaltatore di terze parti assunto per supervisionare quel lavoro operi nell'interesse delle persone e dell'ambiente delle Hawaii. Sulla base del contratto, nutriamo serie preoccupazioni sul fatto che il lavoro di SGH venga svolto in modo indipendente".

Non abbiamo idea di quanto tempo impiegherà il Dipartimento della Difesa per determinare che i serbatoi di carburante di Red Hill siano "sicuri" per il rifornimento. Il 31 maggiost la scadenza è per un piano per il rifornimento non ci ha fornito alcuna indicazione di quanto tempo potrebbe essere necessario dopo che la struttura è stata "ritenuta sicura".

Tuttavia, la senatrice delle Hawaii Mazie Hirono ci ha dato un'indicazione che il processo di arresto ci vorrà più tempo di quanto la maggior parte di noi si senta a proprio agio. Ha ricevuto informazioni dai militari durante i suoi viaggi nella struttura di stoccaggio del carburante di Red Hill sulle condizioni della struttura di Red Hill. In un'audizione della commissione per i servizi armati del Senato il 7 aprile, la prima udienza in cui il Segretario alla Difesa Austin ha testimoniato dall'ordine del 7 marzo di chiudere Red Hill, disse il senatore Hirono ad Austin, “La chiusura di Red Hill sarà un'impresa pluriennale e in più fasi. È fondamentale prestare molta attenzione al processo di svuotamento del carburante, alla chiusura dell'impianto e alla bonifica del sito. L'intero sforzo richiederà una pianificazione e risorse significative per gli anni a venire".

Mentre prima della massiccia perdita di 19,000 galloni nel novembre 2021, la Marina degli Stati Uniti stava pompando carburante fino a Red Hill dalle petroliere che attraccavano a Pearl Harbor e pompando carburante a valle a Pearl Harbor per rifornire le navi presso l'Hotel Pier di Pearl Harbor, sospettiamo che il Dipartimento della Difesa non avrà fretta di svuotare i carri armati e utilizzerà la frase "ritenuto sicuro" come un modo per rallentare il processo.

Vogliamo certamente che il processo di svuotamento sia sicuro, ma per quanto ne sappiamo, è sempre stato sicuro spostare il carburante fino ai serbatoi e tornare alle navi.

Se questo processo non è stato sicuro in passato, il pubblico merita sicuramente di sapere quando è stato ritenuto "non sicuro".

La conclusione è che dobbiamo spingere affinché i serbatoi vengano svuotati rapidamente prima che si verifichi un'altra perdita catastrofica.

 

L'AUTORE
Ann Wright prestò servizio per 29 anni nelle riserve dell'esercito/esercito degli Stati Uniti e si ritirò come colonnello. È stata diplomatica statunitense per 16 anni e ha prestato servizio nelle ambasciate statunitensi in Nicaragua, Grenada, Somalia, Uzbekistan, Kirghizistan, Micronesia, Afghanistan e Mongolia. Si è dimessa nel marzo 2002 in opposizione alla guerra degli Stati Uniti contro l'Iraq. È autrice di Dissent: Voices of Conscience” e membro di Hawai'i Peace and Justice, O'ahu Water Protectors e Veterans For Peace.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Traduci in qualsiasi lingua