Newsmagazine tedesco Spiegel sostiene l'omicidio di droni che viola il diritto internazionale

Articolo di Oskar LafontaineDi Oskar Lafontaine, 1 marzo 2020

Da Notizie Co-op Berlino

Sotto il titolo "Reazionari di sinistra", il capo dell'ufficio della capitale dello Spiegel Fischer è preoccupato per l'istituzione di un governo rosso-rosso-verde perché i membri di sinistra del Bundestag (Parlamento tedesco) hanno presentato accuse penali contro il Cancelliere ( Angela Merkel) con il procuratore generale federale per la sua "assistenza all'omicidio" in connessione con l'uccisione della iraniana accused "terrore generale ”Soleimani da un attacco di droni degli Stati Uniti. Questa "causa di propaganda" mostra che in una possibile coalizione rosso-rosso-verde con una parte non insignificante di un partner di governo, "nessuno Stato può essere fatto".

La denuncia dei parlamentari non si riferisce solo all'omicidio di Soleimani, ma anche all'omicidio del leader della milizia Abu Mahdi al-Muhandis, un impiegato dell'aeroporto e altre quattro persone nel convoglio di veicoli, tra cui guardie del corpo e conducenti.

Il capo dell'ufficio Spiegel, che non menziona queste vittime dell'omicidio di un drone, può essere inteso solo in modo tale che l'omicidio di un "generale del terrore" da parte di un attacco di droni sia legale perché, come ci ha fatto sapere Trump, ha "ucciso migliaia di americani o li ha feriti gravemente per un lungo periodo".

Secondo la legge tedesca, i terroristi sono "persone che usano illegalmente la violenza come mezzo per far rispettare questioni politiche o religiose di orientamento internazionale". Dal momento che, sotto la guida degli Stati Uniti, gli stati occidentali stanno prendendo parte a guerre che violano il diritto internazionale, cioè "usano illegalmente la violenza come mezzo per far rispettare questioni politiche orientate a livello internazionale" e sono quindi responsabili dell'omicidio di molte persone, questa sarebbe anche la logica del capo dell'ufficio tedesco del Newsmagazine Spiegel secondo cui sarebbe stata coperta l'eliminazione del presidente degli Stati Uniti e di altri leader occidentali da parte delle potenze internazionali che utilizzavano droni telecomandati.

Indipendentemente da questa assurda opinione legale, i redattori dello Spiegel dovrebbero sapere che il partito politico DIE LINKE non parteciperà a un governo federale che promuove guerre e omicidi con attacchi di droni che violano il diritto internazionale, e che persino il Partito dei Verdi nell'ottobre 2019 in la stampa del Bundestag 19/14112 ha esortato il governo federale "a garantire che gli Stati Uniti non utilizzino la stazione di collegamento satellitare della base aerea di Ramstein per eseguire uccisioni illegali" e a chiarire al governo degli Stati Uniti che "le uccisioni illegali tramite la stazione di rilancio satellitare alla base aerea di Ramstein continuerà la stazione di rilancio in questione ”.

 

Oskar Lafontaine è un politico tedesco. Ha ricoperto l'incarico di Ministro Presidente dello stato della Saarland dal 1985 al 1998 ed è stato leader federale del Partito socialdemocratico (SPD) dal 1995 al 1999. È stato il candidato principale per il DOCUP nelle elezioni federali tedesche del 1990. Ha servito come ministro delle finanze sotto il cancelliere Gerhard Schröder dopo la vittoria del SPD alle elezioni federali del 1998, ma si è dimesso dal ministero e dal Bundestag meno di sei mesi dopo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Festival del cinema WBW 2024
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua