Escalation in Europa: The Guns of January con Koohan Paik-Mander

World Beyond War membro del consiglio e attivista per la pace Koohan Paik-Mander.

Di Marc Eliot Stein, gennaio 28, 2022

Non sono il tipo di conduttore di podcast che suona allo stesso modo in ogni episodio. Puoi sentirlo dalla mia voce quando sta accadendo un disastroso evento globale: Israele che bombarda Gaza, Trump che attacca l'Iran o, più recentemente, un'assurda e improvvisa corsa all'escalation militare tra due delle superpotenze nucleari peggiori del mondo, gli Stati Uniti e la Russia.

In momenti come questi penso che tutti possiamo sentire come se fossimo legati al sedile posteriore di auto guidate da guidatori ubriachi, e che i guidatori ubriachi stiano premendo l'acceleratore e dobbiamo prendere il volante ma non possiamo raggiungerlo. La situazione globale in Ucraina mi ha sicuramente ravvivato quando è arrivato il momento di registrare questo mese World BEYOND War podcast, quindi penso di aver fatto una scelta intelligente nell'invitare Koohan Paik-Mander, un nuovo membro del consiglio della nostra organizzazione e un attivista per la pace profondamente impegnato specializzato in Asia-Pacifico, come mio ospite per questo episodio. È stata in grado di fornire il tipo di prospettiva olistica e consigli realistici e basati sull'uomo che possono davvero aiutare nei giorni in cui sembra che il mondo stia bruciando.

Koohan Paik-Mander è cresciuto nella Corea del dopoguerra e nella colonia americana di Guam, ed è un giornalista ed educatore dei media con sede alle Hawaii. È anche membro del consiglio del Global Network Against Weapons and Nuclear Power in Space e fa parte del gruppo di lavoro CODEPINK "La Cina non è il nostro nemico". In precedenza è stata direttrice della campagna del programma Asia-Pacifico al Forum internazionale sulla globalizzazione. È coautrice di The Superferry Chronicles: la rivolta delle Hawaii contro il militarismo, il commercialismo e la profanazione della Terra, e ha scritto sul militarismo nell'Asia-Pacifico per La nazione, il progressista, la politica estera in primo piano, e altre pubblicazioni.

Avevo molti argomenti in mente quando abbiamo iniziato la conversazione sul podcast a ruota libera di questo mese. Koohan ha illuminato molte delle mie domande riflettendo sull'esperienza più formativa nel suo viaggio verso una vita di attivismo contro la guerra e ambientalista. In questo episodio, descrive ciò che ha visto e vissuto nella lotta per salvare la bellissima isola coreana di Jeju dalla costruzione di una rovinosa base militare statunitense.

Un punto della sua potente storia è che troviamo il nostro coraggio e la nostra direzione all'interno delle comunità di attivisti con cui lottiamo. Quando un attivista per la pace o un attivista ambientale si sente disperato, dovrebbe immediatamente unirsi a un gruppo che combatte per una causa urgente e impegnare la propria vita in essa. È così che gli attivisti per la pace si salvano la vita.

In questa conversazione frenetica, Koohan e io parliamo anche di biodiversità, anarco-pacifismo, nazionalismo bianco nelle forze armate e di polizia statunitensi, apparizione di Xi Jinping a Davos, massicce morti di balene nell'Oceano Pacifico a causa di azioni militari, il luogo della tecnologia e i social media nella vita degli attivisti, Extinction Rebellion e altri gruppi ambientalisti, i parallelismi tra l'attuale accumulo di Ucraina/Russia e il crollo dell'Europa nella prima guerra mondiale nel 1914, e ciò che deve essere ricordato dal libro di storia della prima guerra mondiale di Barbara Tuchman “The Guns di agosto”.

L'estratto musicale di questo mese è di Youn Sun Nah, scelto da Koohan Paik-Mander.

Buon divertimento!

L' World BEYOND War La pagina del podcast è qui. Tutti gli episodi sono gratuiti e permanentemente disponibili. Si prega di iscriversi e di darci una buona valutazione in uno qualsiasi dei servizi seguenti:

World BEYOND War Podcast su iTunes
World BEYOND War Podcast su Spotify
World BEYOND War Podcast su Stitcher
World BEYOND War Feed RSS Podcast

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Traduci in qualsiasi lingua