Come evitare di denunciare che un'università sta mentendo sulla violenza della polizia

Di David Swanson, World BEYOND War, Maggio 16, 2024

Sono abbastanza grande da ricordare un video di a New York Times giornalista che si è lasciata sfuggire che le era stato detto di non dire mai che il presidente degli Stati Uniti aveva mentito, anche se lui (George W. Bush) stava semplicemente mentendo apertamente. Non che lei si opponesse alla politica. Per lei aveva perfettamente senso. Ora non riesco a trovare quel video perché Internet è così intasato di resoconti di Trump e Biden che mentono.

Ma sono rimasto piacevolmente sorpreso quando l'unico quotidiano locale qui a Charlottesville, il Progresso quotidiano, ha pubblicato un rapporto schietto sul presidente dell'Università della Virginia che ha recentemente mentito sulla violenza della polizia contro gli studenti che protestavano contro il genocidio. Ero meno entusiasta del seguente grafico del settimanale locale, the Cville settimanale.

È "DETTO UVA" contro "DETTO I MANIFESTANTI".

Ma tre degli otto disaccordi riguardano in realtà ciò che ha detto “UVA” e le prove contenute nelle registrazioni video. Due sono i disaccordi tra ciò che ha detto “UVA” e le prove di ogni testimone oculare, fotografia e video esistente.

I titoli avrebbero dovuto essere “UVA SAID” e “EVIDENCE SHOWS”.

Dei restanti tre elementi della lista, uno riguarda l'“UVA” che afferma che gli studenti non volevano parlare. Ciò è presumibilmente in contrasto con l'affermazione di uno studente secondo cui non aveva senso parlare quando non risulta alcuna azione sostanziale. Eppure, in uno degli altri due elementi vediamo l'affermazione documentabile secondo cui gli studenti hanno tentato più volte di contattare i responsabili dell'UVA durante la mattina e il pomeriggio del 4 maggio.

Questa informazione è fornita di fronte all’assurdità centrale in cima alla colonna “UVA SAID”, vale a dire: “La decisione di chiudere l’accampamento è stata presa per la sicurezza della comunità”. Non è mai stato rinvenuto, dimostrato o anche solo presunto che mettesse in pericolo l'incolumità della comunità. Molti di noi nella comunità si sentono meno sicuri sapendo che delinquenti armati possono attaccare manifestanti non violenti, dire bugie insensate al riguardo e ottenere questo tipo di “notizie” del tipo “lui ha detto/lei ha detto”.

L'ultima voce dell'elenco riguarda le tende e se l'UVA aveva una politica contro di esse. Lo ha fatto. Ma c'era un'eccezione. Ma ha cambiato le regole all’ultimo minuto per annullare l’eccezione. Ma gli studenti sapevano di essere minacciati perché avevano delle tende e scelsero di tenerle. Ma i docenti non si sono limitati a menzionare che altri studenti avevano altre tende in un'altra parte del campus che non protestavano contro il genocidio, e a nessuno importava di quelle tende: anche questo era VERO. Puoi guardare le foto delle tende quel giorno. E perché diavolo i “funzionari pubblici” attaccano e arrestano gli studenti per averli TENDE? L’affermazione, non menzionata qui, è che avere delle tende potrebbe rendere più difficile attaccare gli studenti.

Ma non puoi attaccare le persone semplicemente perché hanno qualcosa che potrebbe rendere più difficile attaccarle!

Sarebbe come produrre un giornalismo orribile perché una tendenza a dire la verità potrebbe rendere più difficile produrre un giornalismo orribile.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Muoviti per la sfida della pace
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua