Una grande coalizione protesta alla fiera delle armi in Colombia / Activismo en Colombia Para Rechazar una Feria de Armas

Di Gabriele Aguirre, World BEYOND WAR, 8 dicembre 2023

Ogni due anni a Bogotà si tiene una fiera delle armi conosciuta come Expodefensa. Questo evento è stato creato nel 2009, durante il governo in Colombia dell'ex presidente Alvaro Uribe Velez, la cui direzione era anche responsabile della creazione di basi militari statunitensi nel territorio. Quest'anno si è tenuta una nuova edizione di Expodefensa, negli spazi Corferias nella città di Bogotá. Per tre giorni, dal 5 al 7 dicembre, sono stati presenti più di 11,000 partecipanti, insieme a più di 220 espositori provenienti da 25 paesi, tra cui nove aziende israeliane, alcune delle quali hanno sostenuto la sanguinosa offensiva contro la Striscia di Gaza, iniziata il 7 ottobre. e che ad oggi ha causato la morte di oltre 16,000 persone, di cui 6,000 bambini.

Come avviene dal 2017, in questa occasione si è formata in Colombia una coalizione di organizzazioni, movimenti e piattaforme, tra cui organizzazioni che lavorano sull’antimilitarismo, sulla solidarietà con la Palestina e sulla creazione di una cultura di pace e sull’abolizione del guerra, per denunciare la vera natura di questa fiera delle armi.

Le attività di opposizione alla fiera delle armi sono iniziate a settembre. Hanno coinvolto i giorni di affissione di manifesti in zone importanti della città, dove negli anni passati si sono verificati alcuni morti, omicidi avvenuti con i tipi di armi esposte e commercializzate in questa Expodefensa. È stato inoltre organizzato un webinar per parlare del commercio di armi della Colombia con il mondo e sono stati creati numerosi video, volantini e altre iniziative per i media e i social network.

L'attività centrale per respingere l'expodefensa si è svolta il 6 dicembre, all'ingresso principale di Corferias. L'evento è iniziato dopo le 4:00, con diverse presentazioni culturali e artistiche, nonché una performance che simboleggiava le persone che sono morte in Palestina a causa del genocidio compiuto da Israele.

Nel messaggio diffuso dalle diverse organizzazioni che compongono la coalizione, il punto comune è stato quello di chiedere al governo colombiano di smettere di considerare equo questo mercato delle armi, considerandolo uno spazio in cui si negozia la morte e la violenza si aggrava. Inoltre, la maggior parte delle organizzazioni ha espresso attivamente la propria solidarietà al popolo palestinese.

World BEYOND War era presente a questo evento, alzando la voce per chiedere a tutto il popolo colombiano e alle sue organizzazioni di respingere questa e tutte le fiere di armi che si svolgono nel mondo, e di lavorare ampiamente per costruire un movimento potente che sia capace di porre fine al guerra.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Festival del cinema WBW 2024
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua