Il processo ai veterani mette in luce la complicità della BAE Systems Inc nel genocidio

Di Veterani per la Pace, 24 giugno 2024

“Non violazione di domicilio, ma tentativo necessario di notificare un avvertimento”

Mercoledì 26 giugno, alle 2:89, presso l'Endicott Village Court di Endicott, New York, Jack Gilroy, un ex mitragliere di XNUMX anni dell'Austria occupata, racconterà alla corte perché è stato costretto a consegnare una lettera al produttore di armi , BAE Systems, e non dovrebbe essere condannato per violazione di domicilio.

Gilroy, membro di Veterans For Peace (VFP), testimonierà di aver scritto lettere a funzionari pubblici, tenuto discorsi, votato per candidati pacifisti e firmato petizioni, ma il genocidio è continuato, spingendolo a cercare di incontrare direttamente la direzione della BAE Systems per implorarli di fermarsi.

"Questo caso non riguarda una violazione di domicilio", ha detto Gilroy. “Il mio intento non era quello di infrangere la legge ma di rispettarla avvertendo il management e il personale di BAE Systems che erano complici della violazione della legge penale. Il mio intento era quello di far rispettare la legge”.

“Lo scorso marzo”, ha detto, “quindici membri del VFP hanno cercato di consegnare a mano questa stessa lettera all'ufficio del Dipartimento di Stato americano a Buffalo, ma sono stati respinti. Tre mesi dopo, la nostra lettera certificata è tornata con la dicitura "Restituita al mittente". Il 15 aprile, quando ho tentato di consegnare la lettera ai funzionari della BAE descrivendo come sono entrati in conflitto con le leggi statunitensi producendo armi per Israele, sono stato arrestato”.

Il veterano dell’era della Guerra Fredda chiamò BAE Systems, Inc. e altri produttori di armi “Mercanti di Morte” e disse: “diverse leggi statunitensi proibiscono severamente l’invio di armi a paesi che commettono crimini di guerra o violano i diritti umani, quindi questo è un affare serio. Il mio intento era quello di avvertire la direzione e i lavoratori che potrebbero trovarsi in pericolo legale continuando la produzione”.

Ha spiegato che “la BAE progetta e produce i sistemi di sparo per le munizioni più comunemente usate da Israele, i proiettili di artiglieria da 155 mm. Questi proiettili possono essere caricati con bombe a grappolo, fosforo bianco o esplosivi ad alto potenziale. Distruggono persone, case, ospedali e scuole a Gaza, rendendo la BAE complice dei continui crimini di guerra”.

Inviato a febbraio all'ispettore generale del Dipartimento di Stato americano, la lettera di 11 pagine, scritto dall'avvocato per i diritti umani Terry Lodge, descrive in dettaglio cinque statuti federali e una regola amministrativa violata dai trasferimenti di armi che coinvolgono aziende statunitensi. Gilroy presenterà inoltre un documento esaurientemente documentato, Genocidio a Gaza: analisi del diritto internazionale e della sua applicazione alle azioni militari di Israele dal 7 ottobre 2023, da alcune delle più prestigiose scuole di diritto degli Stati Uniti, accusando crimini di guerra commessi da Israele.

Il membro di Pax Christi USA ha sottolineato che “questo processo non riguarda me. Si tratta di un'industria bellica che è diventata accettabile per il popolo americano quanto la costruzione e l'uso dei crematori in Germania. È un’opportunità per educare il pubblico sul fatto che fabbriche come BAE Systems, che la gente pensa producano beni di consumo come gli autobus elettrici, in realtà fanno affidamento su contratti militari per il 96% delle loro entrate”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Premi per l'abolizione della guerra 2024
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua