La corte tedesca ordina l'attivista per la pace degli Stati Uniti al carcere per le proteste contro le armi nucleari statunitensi di stanza in Germania


Marion Kuepker e John LaForge hanno partecipato all'apertura della Conferenza di revisione del NPT il 1° agosto a New York.

By NukewatchAgosto 15, 2022

Un attivista per la pace statunitense di Luck, nel Wisconsin, è stato condannato da un tribunale tedesco a scontare 50 giorni di carcere dopo essersi rifiutato di pagare 600 euro di multa per due condanne per violazione di domicilio derivanti dalle proteste contro le armi nucleari statunitensi di stanza presso la base aerea tedesca di Büchel. 80 km a sud est di Colonia.

John LaForge, 66 anni, nativo di Duluth e personale di lunga data del gruppo anti-nucleare Nukewatch, ha partecipato a due azioni di "go-in" presso la base tedesca nel 2018. La prima, il 15 luglio, ha coinvolto diciotto persone che sono entrate in la base tagliando la recinzione a maglie di catena una domenica mattina in pieno giorno. Il secondo, il 6 agosto, anniversario del bombardamento statunitense di Hiroshima, ha visto LaForge e Susan Crane di Redwood City, California, intrufolarsi all'interno della base e arrampicarsi in cima a un bunker che probabilmente ospitava alcune delle circa venti bombe a gravità termonucleare "B61" statunitensi di stanza lì.*

Il tribunale regionale tedesco di Coblenza ha condannato LaForge a una multa di 600 euro (619 dollari) o 50 giorni di carcere e gli ha ordinato di presentarsi al carcere di Wittlich, in Germania, il 25 settembre. L'ordinanza del tribunale è stata emessa il 25 luglio, ma ha richiesto fino all'11 agosto per raggiungere LaForge per posta negli Stati Uniti. LaForge ha attualmente impugnato la condanna dinanzi alla Corte costituzionale tedesca di Karlsruhe, la più alta del Paese.

L'appello, dell'avvocato Anna Busl di Bonn, sostiene che il tribunale di primo grado e il tribunale di Coblenza hanno entrambi commesso un errore rifiutandosi di considerare la difesa di LaForge della "prevenzione del crimine", violando così il suo diritto a presentare una difesa. Entrambi i tribunali hanno rifiutato di ascoltare testimoni esperti chiamati a spiegare il diritto del trattato internazionale che vieta sia la pianificazione della distruzione di massa che il trasferimento di armi nucleari da un paese all'altro. Lo stazionamento da parte della Germania delle armi nucleari statunitensi è una violazione penale del Trattato di non proliferazione (NPT), sostiene LaForge, perché il trattato vieta qualsiasi trasferimento di armi nucleari da o verso altri paesi firmatari del trattato, inclusi Stati Uniti e Germania. L'appello sostiene inoltre che la politica di "deterrenza nucleare" è una cospirazione criminale per commettere una distruzione vasta, sproporzionata e indiscriminata utilizzando le bombe all'idrogeno statunitensi.

LaForge ha partecipato all'apertura della 10a Conferenza di revisione del Trattato di non proliferazione presso la sede delle Nazioni Unite a New York City, e ha risposto alle dichiarazioni del 1° agosto fatte lì da Germania e Stati Uniti. “Il segretario di Stato Tony Blinken e il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock, che guida il Partito dei Verdi tedesco, hanno entrambi condannato la politica russa in materia di armi nucleari, ma hanno ignorato le loro bombe nucleari statunitensi 'avanzate' a Büchel, che sono puntate sul naso della Russia. Il 2 agosto il ministro Baerbock si è persino opposto formalmente per iscritto all'accusa della Cina secondo cui la pratica di piazzare armi nucleari statunitensi in Germania viola il TNP, osservando che la politica è antecedente al trattato del 1970. Ma questo è come uno schiavista che afferma di poter tenere in catene i suoi schiavi dopo la guerra civile americana, perché li aveva acquistati prima del 1865", ha detto.

Gli Stati Uniti sono l'unico paese al mondo che piazza le sue armi nucleari in altri paesi.

Le bombe statunitensi a Büchel sono B170-61 da 3 kilotoni e B50-61 da 4 kiloton, che sono rispettivamente 11 volte e 3 volte più potenti della bomba di Hiroshima che ha prontamente ucciso 140,000 persone. LaForge sostiene nel suo appello che queste armi possono solo produrre massacri, che i piani per attaccare usandole sono una cospirazione criminale e che il suo tentativo di fermarne l'uso è un atto giustificato di prevenzione della criminalità.

La campagna nazionale tedesca "Büchel è ovunque: armi nucleari ora libere!" ha tre richieste: la cacciata delle armi americane; la cancellazione dei piani statunitensi per sostituire le bombe di oggi con una nuova versione B61-12 a partire dal 2024; e la ratifica da parte della Germania del Trattato del 2017 sulla proibizione delle armi nucleari, entrato in vigore il 22 gennaio 2021.

 

 

 

Una Risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Premi per l'abolizione della guerra 2024
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua