5 ragioni per cui ciò che il Congresso ha appena fatto non aiuta l’Ucraina

Di David Swanson, World BEYOND WarAprile 21, 2024

Potresti aver sentito che il Congresso degli Stati Uniti sta finalmente facendo la cosa giusta, morale, liberale, democratica e democratica aiutando l’Ucraina.

Potresti credere, come mi dicono praticamente tutti quelli a cui ho chiesto, che ci fosse solo un’altra scelta disponibile, vale a dire “lasciare vincere Putin”.

Forse sarai d’accordo con me sul fatto che il governo russo e il suo leader – come ogni governo di cui abbia mai sentito parlare – hanno fatto cose orrende, che invadere militarmente un paese è una delle cose peggiori che si possano mai fare (con le possibili eccezioni di invadere la Libia o lo Yemen o la Siria o l’Iraq o l’Afghanistan o qualsiasi parte dell’America Latina, ma comunque), e che premiare un’invasione militare è un terribile precedente che potrebbe incoraggiare ulteriori invasioni militari (con la possibile eccezione del mantenimento di quelle basi in Iraq o Siria, o vendere più armi all’Arabia Saudita, o commercializzare quella proprietà vuota sulla spiaggia di Gaza – e chi diavolo è il Niger per dire alle truppe statunitensi di lasciare il Niger, voglio dire, andiamo avanti – ma comunque). Sono con te. Tra (A) inviare pile di denaro più inimmaginabilmente enormi che si materializzano dal nulla e (B) consentire che un'invasione militare abbia successo, io sono per A.

Ma per favore considera cinque piccole complicazioni a questa semplice storia.

  1. Ciò che il Congresso degli Stati Uniti ha appena fatto è inviare enormi quantità di denaro proveniente da crisi urgenti e non facoltative come il clima, il collasso ecologico, le malattie, la povertà e i senzatetto, principalmente a trafficanti di armi statunitensi, danneggiando - sì dannoso – l’economia statunitense, al fine di inviare montagne di armi alla guerra in Ucraina, alla guerra a Gaza e a una guerra ancora da innescare in Asia. Non importa quanto sostenete la guerra in Ucraina, a meno che non sosteniate anche la fornitura di armi sufficienti per uccidere fino all’ultima persona a Gaza e in Cisgiordania, e in aggiunta non sosteniate la costruzione di una guerra catastrofica con la Cina, dovreste almeno avere un mix misto emozioni qui.

 

  1. Innumerevoli esperti in tutto il mondo ritengono che la guerra in Ucraina abbia posto il mondo più vicino che mai all’apocalisse nucleare. Immagino due scarafaggi dotati del potere della parola incontrarsi mentre strisciano sulle rovine della Terra depersonata. Uno dice “Beh, almeno si sono opposti a Putin”, e l’altro contemporaneamente: “Beh, almeno si sono opposti alla NATO”. Da qui inizia la guerra che elimina tutti gli scarafaggi. Ma dove, mentre ancora respiriamo, sono le nostre priorità? Sta distruggendo ogni aspirazione del criminale governo russo (a cui sono totalmente favorevole) al fine di sostenere un ordine basato su regole in cui si possa liberamente alimentare un sadico genocidio in Palestina (a cui non sono tanto favorevole ) una priorità più alta rispetto alla preservazione della vita? E se è così, perché non sei lì a uccidere tu stesso i russi, invece di fare il tifo per l’acquisto di più armi da parte del Congresso?

 

  1. Lascerò l'opzione che la Russia “vinca” al punto 4 di seguito. Ma qual è esattamente l’altra opzione, quella scelta così giustamente e nobilmente? Chiaramente non è la Russia a perdere. Nessuno finge nemmeno che lo sia. Chiaramente si tratta semplicemente di continuare il massacro senza fine senza alcun risultato auspicabile per nessuna delle due parti all’orizzonte. Eppure sempre più ucraini possono continuare a morire, e i russi possono continuare a morire in numero maggiore, ma ciò non può continuare finché non saranno morti tutti, non senza un’escalation nucleare – forse a seguito di un’escalation francese a cui i media statunitensi potrebbero iniziare con l’opporsi. Allora, cos'è che pensi di aver scelto? Scegliere “Non vince Putin” è fantastico, come scegliere “Il candidato che non è Trump”. Chi potrebbe non essere d'accordo? Ma cosa succederebbe se esistesse un’opzione superiore alla “vittoria di Putin” e anche superiore alla guerra senza fine che rischia l’apocalisse?

 

  1. È utile affrontare per un momento la complessa storia dell’Ucraina, per fare i conti con alcuni fatti ben accertati come lo è l’invasione russa illegale, immorale e omicida del 2022, come quella che funzionari statunitensi e stranieri (compreso l’attuale CIA direttore) ha avvertito per decenni che l’espansione della NATO avrebbe creato questa guerra – e alcuni (come gli autori di un rapporto della RAND Corporation) hanno sostenuto proprio le misure provocatorie adottate per creare questa guerra, che gli Stati Uniti hanno sostenuto un colpo di stato in Ucraina nel 2014 che ha rovesciato un governo che perseguiva la neutralità, che il governo golpista ha minacciato i diritti dei russofoni, che il popolo della Crimea ha fortemente favorito il ritorno alla Russia, che l’Ucraina ha intrapreso una guerra contro le sue province orientali per 8 anni, che l’Ucraina e i suoi partner occidentali non ha mai avuto intenzione e non ha mai onorato gli accordi di Minsk II che avrebbero potuto significare una pace duratura, che Russia e Ucraina erano pronte ad accettare la pace dopo un mese dall’invasione russa, durante i colloqui in Turchia dove hanno concordato il ritiro russo e l’impegno ucraino a non farlo aderire alla NATO o consentire basi NATO in Ucraina – fino a quando gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno detto No, come hanno continuato a dire di fronte a sofferenze orribili, per non parlare di proposte di pace quasi identiche da parte di leader africani, presidenti dell’America Latina, Papa, il governo cinese e studiosi e attivisti di tutto il mondo. Questa storia non cancella, ma complica, la storia dell’angelica innocenza ucraina contro i malvagi fuorilegge russi.

 

La Crimea è stata russa o sovietica dal 1783 al 1991. Nessuna elezione dovrebbe mai svolgersi con truppe armate in vista. E non è semplice dire che la Crimea dovrebbe indire un nuovo referendum, dal momento che le persone se ne sono andate e sono entrate. Ma nessuno dubita seriamente che qualsiasi elezione corretta nel 2014 o in qualsiasi altro momento successivo avrebbe portato una maggioranza a scegliere la Russia. Il Donbass aveva bisogno di un certo grado di indipendenza prima di Minsk II e ne ha ancora bisogno. Ha bisogno di un paese libero da confini militarizzati e da imperi oppressivi. Dovrebbe essere presa in considerazione se le persone che vivono lì “vincono” o “perdono”, cioè come guardano le loro vite in futuro. Per loro e per il mondo, la pace è preferibile alla guerra, e la pace è impedita da infinite armi e da un’infinita opposizione ai negoziati.

 

  1. Prima di questo recente pacchetto di “aiuti”, Il 62% della spesa discrezionale federale degli Stati Uniti stava andando al militarismo. Ora è di più. Il restante 38%, in diminuzione, deve coprire l’ambiente, l’istruzione, la sanità, l’edilizia abitativa, i trasporti, l’agricoltura e tutto il resto. Normalizzare una guerra infinita e massiccia, solo perché si tratta di truppe non statunitensi che muoiono, è un percorso verso il disastro. Per iniziare a considerare un corso diverso, ecco alcune letture illuminanti:

Risposte 10

  1. Questo è sbagliato su gran parte dell’Ucraina. Fa eco alla propaganda russa sul Donbass e sulla Crimea.
    Nessuno chiedeva l’indipendenza nell’Ucraina orientale prima dell’invasione russa nel 2014. Anche Girkin, organizzatore dell’invasione, ha affermato che non c’era alcun sostegno, e in Crimea le persone sono state costrette a votare nel falso referendum sotto la minaccia delle armi. I nativi tartari di Crimea non hanno mai voluto far parte della Russia. La maggior parte fu deportata con la forza, 10,000 furono uccisi e sostituiti da russi. Ciò accade ancora oggi in tutto il territorio occupato.
    Le province orientali e la Crimea votarono per far parte dell’Ucraina indipendente nel 1991.
    La minaccia nucleare è il più grande bluff della Russia. Sa che verrà annientato se utilizzerà le armi nucleari.
    La Russia deve essere sconfitta in Ucraina per garantire una pace duratura. Ascolta la massima autorità, il professor Timothy Snyder

    https://twitter.com/Intellect_Vids/status/1782006388497011039?t=99AvaIAUGTJ7fUXiKYEySQ&s=19

    1. La Russia avrebbe sempre dovuto restarne completamente fuori, ma anche la NATO avrebbe dovuto restare dannatamente lontana e gli Stati Uniti non avrebbero dovuto assistere un colpo di stato, e il governo ucraino non avrebbe dovuto dare potere ai nazisti e minacciare i russofoni. Ancora una volta, nessuna elezione dovrebbe avere truppe in giro, ma nessuno crede che la maggioranza in Crimea avrebbe mai votato diversamente – DOPO IL COLPO DI COLPO. I diritti dei tartari avrebbero dovuto essere rispettati, ma anche i diritti di tutti in Crimea avrebbero dovuto essere rispettati. La guerra nucleare non spazzerà via né sconfiggerà la Russia; eliminerà l’umanità. Gli osservatori alieni sarebbero probabilmente in grado di capire che non c'era una parte diabolica dell'umanità e una parte angelica e innocente con sede a Kiev. Mi dispiace che il mondo non sia semplicistico come Kindergarten o Hollywood.

  2. Siete anche voi a favore dell'annientamento di ogni aspirazione dei governi criminali di USA/Regno Unito/UE/Giappone/Israele/UA/NZ e del Canada? Per non parlare del governo lacchè criminale non eletto della NATO dei nazisti ucraini? Oppure non sono penali?

    1. Buon punto! Il denaro non passa mai oltre il quartier generale della compagnia americana di armi, il che significa che non esiste e non potrebbe aver comprato qualcosa di utile. Grazie per averci messo tutti in chiaro!

  3. Per favore ricordate, l'intera Ucraina, non solo la Crimea, era sotto la Russia o l'Unione Sovietica da Caterina la Grande (anche se l'espansione iniziò sotto Pietro il Grande e prima di allora andava avanti e indietro) negli anni '1750 del Settecento fino al 1991. (Caterina la Grande popolava L’Ucraina con i Mennoniti per aiutare a prosciugare le paludi del basso fiume Dnepr per l’agricoltura.) Stalin ha causato più morti in Ucraina di chiunque altro, compreso Hitler, ed è responsabile del popolamento della Crimea con i russi. Il rispetto di Putin per Stalin è una delle ragioni della resistenza ucraina. Sono d'accordo che la colpa di tutto questo risieda nell'espansione della NATO, così come nel comportamento aggressivo di Putin. C'è colpa da entrambe le parti. Sedersi a negoziare (parlare a bassa voce) prima di dare le armi (il grosso bastone) è fondamentale. Portare tutte le parti al tavolo è il trucco. Allora come proporresti di farlo? Siamo già praticamente “fino al collo nel grande fango” con un movimento del piede limitato possibile.

  4. È così facile. Sembra che in 3 giorni si possa risolvere.
    1. L'Ucraina accetta di non aderire alla NATO
    2. L’Ucraina si impegna a non consentire mai alcuna base straniera sul suo territorio
    3. La Russia accetta di ritirare tutte le truppe
    4. La Russia affitta la Crimea dall’Ucraina per 99 anni
    5. L’Ucraina accetta di avere il Donbass come provincia quasi indipendente con una certa autonomia, ma all’interno dell’Ucraina, un po’ come il Qubec in Canada.
    Donate.

    Oh, aspetta un secondo, questo è più o meno il punto in cui si trovavano prima dell'invasione.

  5. Ho ascoltato Snyder. Presto mi resi conto che in realtà stava descrivendo gli Stati Uniti, non la Russia.
    Basta cambiare la sceneggiatura in USA ogni volta che viene menzionata la Russia e il suo discorso ha senso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Articoli Correlati

La nostra teoria del cambiamento

Come porre fine alla guerra

Muoviti per la sfida della pace
Eventi contro la guerra
Aiutaci a crescere

I piccoli donatori ci fanno andare avanti

Se scegli di effettuare un contributo ricorrente di almeno $ 15 al mese, puoi selezionare un regalo di ringraziamento. Ringraziamo i nostri donatori ricorrenti sul nostro sito web.

Questa è la tua occasione per reimmaginare a world beyond war
Negozio WBW
Traduci in qualsiasi lingua